"Ode al Tramonto"

Aggiornamento: 10 ott 2020

Luci a intermittenza

illuminano il pianto

di mia

madre.

Questo lessico

le dona,

lei è

donna.

Le lacrime

rigano

il viso,

le macchie.

Se ho scritto

queste righe

è stato

per il tramonto.

Le avevo detto

"quel tramonto,

dovresti

vederlo".

Lei aveva detto

"aspetto solo,

che tu mi ci porti".

"Senti, non so 

se tu abbia

davvero voglia..."

le avevo detto.


Lei aveva pianto,

distruggendo

ogni mia

certezza.


E fu così,

che il tramonto

parlò

di rovi.


I rovi fanno male,

ti fanno sanguinare,

ti fanno soffrire,

ti catturano.

Oh, mio tramonto,

quante volte 

le hai donato 

quei rovi?


Oh, mio tramonto,

perché non vai via

definitivamente?